Parrocchia di Terme Vigliatore

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Terme Vigliatore
E-mail Stampa PDF

Settimana Santa

Domenica 28 sarà la domenica delle Palme; la benedizione, in via del tutto eccezionale, verrà effettuata in ogni celebrazione a partire da sabato 27 (ore 17.30)

Giovedì Santo: ore 19 Messa in Coena Domini, verranno omessi i sepolcri e la lavanda dei piedi

Venerdì Santo:
Ore 15: Commemorazione della crocifissione e morte di Gesù e Adorazione della Croce
Ore 19: Via Crucis

Sabato Santo: ore 19 veglia pasquale

Domenica di Pasqua: orario celebrazioni come la domenica 10, 11.30, 17.30, 19

Per disposizioni governative e per rispettare le norme di sicurezza i posti in chiesa saranno limitati, dunque si prega di partecipare la propria presenza per tempo.

Sicuri della vostra collaborazione, la Parrocchia vi auguro una santa Settimana Santa!
Gesù di Nazareth
 
E-mail Stampa PDF

 

Domenica delle Palme

Domenica delle Palme


Passione del Signore, in cui il Signore nostro Gesù Cristo, secondo la profezia di Zaccaria, seduto su di un puledro d’asina, entrò a Gerusalemme, mentre la folla gli veniva incontro con rami di palma nelle mani.

 

Celebrazioni


Domenica 28 sarà la domenica delle Palme; la benedizione, in via del tutto eccezionale, verrà effettuata in ogni celebrazione a partire da sabato 27 (ore 17.30)

 
E-mail Stampa PDF

Lectio Divina 

Domenica, 28 marzo -  Tratto dal sito  dell'Ordine dei Carmelitani

 

Letture consigliate

E-mail Stampa PDF

Letture consigliate

Celebrazioni domestiche nel tempo di Pasqua

Sussidio di preghiere per San Giuseppe

 
E-mail Stampa PDF

Orario  delle SS. Messe

orarimesse


FESTIVI

ore 10.00 S. Maria delle Grazie

ore 11.30 S. Maria delle Grazie


ore 17.30 S. Maria delle Grazie


ore 19.00 S. Maria delle Grazie

FERIALI

ore 17.30 S. Maria delle Grazie


SABATO

ore 09.30 Cappella SS.Crocifisso (cimitero)

ore 17.30 S. Maria delle Grazie


 
E-mail Stampa PDF

Avviso

La Chiesa dei Benedettini  a causa di lavori di restauro resterà temporaneamente chiusa

 
E-mail Stampa PDF

II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO A


Abbiamo atteso in una operosa preghiera il Signore durante il tempo di Avvento ed abbiamo contemplato la Sua umile gloria nella grotta di Betlemme, poi, in estatico stupore, abbiamo sentito il Padre esprimere la Sua gioia ed il Suo compiacimento per il battesimo di Gesù al Giordano, ora siamo pronti, in questo tempo ordinario, a metterci in cammino con Gesù ed a percorrere insieme a Lui le vie del mondo, perché il Regno dei cieli, fatto di pace, giustizia, fraternità e amore vicendevole, sia annunciato a tutti gli uomini.
Giovanni il Battista, ancora una volta, è la voce potente che, in nome di Dio, indica Gesù presente nel mondo. «Ecco l’agnello di Dio», il Figlio amato, il Servo che sa sacrificarsi, è in mezzo agli uomini. Oggi come allora le parole del Battista risuonano per scuotere un’umanità a volte apatica e distratta e chiamarla a conversione, ma anche per incoraggiare coloro che percorrono le vie del bene. Il Figlio di Dio è in mezzo a noi.
Gesù non è «venuto per condannare il mondo, ma per salvare il mondo» (Gv 12, 47), perciò Giovanni annuncia la Sua missione parlando di «colui che toglie il peccato del mondo», perché dal peccato, in ogni sua forma, e dalla morte che ne deriva, Gesù è venuto a salvare il mondo e gli uomini tutti. Ma in questa missione universale di salvezza Gesù non ha voluto agire da solo, desiderando invece associare a Sé discepoli di ogni tempo tramite il battesimo. Immergendosi nel Giordano, che, per così dire, in quel momento diveniva “contenitore” dei peccati di tutto il popolo, Gesù mostra di non aver timore o ripugnanza nemmeno per la debolezza dell’uomo e attraverso il suo gesto vince il dolore della penitenza con la gioia di una nuova nascita. Vero uomo, Gesù si immerge nella realtà del peccato e se ne fa carico, vero Dio vince il peccato e ridona la vita; lo stesso, in maniera ancor più forte, avverrà sulla croce, sperimentando la morte Gesù donerà vita.
Liberati dal peso del peccato, che ora portano insieme a Cristo, gli uomini sono invitati a non tornare sotto il giogo di quella schiavitù, il peccato appunto, in ogni sua forma, dalla quale Gesù li ha liberati. Con le parole di S. Leone Magno, ogni uomo è chiamato a

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 7

Utenti : 1
Contenuti : 168
Link web : 21
Tot. visite contenuti : 378017