Parrocchia di Terme Vigliatore

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Terme Vigliatore
E-mail Stampa PDF

Risultati Lotteria Festa Patronale  2019

Primo premio estratto n.  3676 Vince  un'autovettura Kia Stonic Urban++

Secondo premio estratto n. 2737 Vince  un orologio

Terzo premio estratto n.  2217 Vince  un Vestito

Biglietto Lotteria 2019

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Settembre 2019 11:36
 
E-mail Stampa PDF

Programma Religioso Festa patronale 2019

SS Maria delle Grazie

DALL’ 2 AL 7  SETTEMBRE
Ore 18: S. Rosario, S. Messa, adorazione "La Casa del canto e della Lode di Gesù con Giuseppe e Maria".

DOMENICA 8 SETTEMBRE
Ore 16: Trasferimento dell'effige della Madonna per via
Badia, via Amendola,Ponte Termini per l’omaggio floreale.
Ore 18: S. Rosario, S. Messa presso l’Arena Marchesana,
benedizione del mare e ringraziamento per il dono del matrimonio (25/50 anni).

DAL 9 AL 13 SETTEMBRE
Ore 18: S. Rosario, S. Messa e predicazione "Gli Angeli nella vita di Maria e del Cristiano" a cura di don Marcello Stanzione".

VENERDI 13 SETTEMBRE

Storica Fiera di Termini
Ore 07.30: S. Messa e
benedizione della Fiera.
Ore 09.30-11-19 S. Messa

SABATO 14 SETTEMBRE
Esaltazione della Santa Croce
Ore 19: S. Messa. Ostensione della reliquia della S. Croce e benedizione del basilico.

DOMENICA 15 SETTEMBRE
Solennità di Maria SS.ma delle Grazie
Ore 07.30-08.30-09.30-11 Celebrazione eucaristica.
Ore 16.30: Processione con la venerata immagine della Madonna lungo il tradizionale percorso
Ore 21: S. Messa - Parco dei Benedettini presieduta da S.E. rev. Mons. Athanasius Rerhna Swamy Vescovo della Diocesi di Ahmedabad, India.

DOMENICA 22 SETTEMBRE
Ottava della Festa Patronale

Ore 18: S. Rosario, S. Messa

 
E-mail Stampa PDF

Programma delle manifestazioni socio culturali Festa Patronale 2019

MERCOLEDI 11 SETTEMBRE
Ore 21.00: "...E tutto ebbe inizio" spettacolo a cura della scuola di danza "L'Art de la Danse" di Nadia Meo

GIOVEDI 12 SETTEMBRE
Ore 21.00: Teatro - Associazione Ettore Petrolini - ALBERGO DOLCI PASSIONI - Commedia brillante offerta dall'Amministrazione Comunale

VENERDI 13 SETTEMBRE
Ore 7.00: Spari a colpi di cannone. Inizio della plurisecolare Fiera di Terme.
Mattino: Sagra del dolce.
La raccolta sarà devoluta in beneficenza.
Ore 21.00: Serata musicale con SIDOTI E FRAITA SHOW  - dalla musica swing ai nostri giorni


SABATO 14 SETTEMBRE
Ore 21.30: GATTO PANCERI Live Tour 2019

Gatto Panceri

DOMENICA 15 SETTEMBRE
Ore 07.00: Spari a colpi di cannone.
Ore 23.55 Estrazione finale Lotteria Festa Patronale.


Segue lo spettacolo pirotecnico della Ditta Vito Costa e figli – Barcellona P.G.
Illuminazione artistica della Ditta Raimondo - Pirri
Si ringrazia quanti hanno dato e daranno il loro prezioso apporto alla buona riuscita delle manifestazioni programmate.

 
E-mail Stampa PDF

Orario  delle SS. Messe

orarimesse


FESTIVI

ore 10.00 S. Maria delle Grazie

ore 19.00 Chiesa dei Benedettini


ore 20.15 S. Maria delle Grazie

FERIALI

ore 19.00 Chiesa dei Benedettini


SABATO

ore 09.30 Cappella SS.Crocifisso (cimitero)


ore 19.00  Chiesa dei Benedettini


 
E-mail Stampa PDF

Lectio Divina 

Domenica 12 maggio -  Tratto dal sito  dell'Ordine dei Carmelitani

Gesù è il pastore:
le sue pecore lo conoscono
Giovanni 10,27-30

1. LECTIO
a) Orazione iniziale:

Vieni, Spirito santo, nei nostri cuori e accendi in essi il fuoco del tuo amore, donaci la grazia di leggere e rileggere questa pagina del vangelo per farne memoria attiva, amante e operosa nella nostra vita. Noi vogliamo accostarci al mistero della persona di Gesù contenuto in questa immagine del pastore. Per questo ti chiediamo umilmente di aprire gli occhi della mente e del cuore per poter conoscere la potenza della sua resurrezione. Illumina, o Spirito di luce, la nostra mente perché possiamo comprendere le parole di Gesù Buon Pastore; riscalda il nostro cuore perché avvertiamo che non sono lontane da noi, ma sono la chiave della nostra esperienza presente. Vieni, o Spirito santo, perché senza di te il Vangelo appare una lettera morta; con te il Vangelo è Spirito di vita. Donaci, Padre, il santo Spirito; te lo chiediamo insieme con Maria, la madre di Gesù e madre nostra e con Elia, tuo profeta nel nome del tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen!

Giovanni 10,27-30

b) Lettura del vangelo:

27Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. 28Io do loro la vita eterna e non andranno mai perdute e nessuno le rapirà dalla mia mano. 29Il Padre mio che me le ha date è più grande di tutti e nessuno può rapirle dalla mano del Padre mio. 30Io e il Padre siamo una cosa sola.

c) Momenti di silenzio orante:

Il silenzio protegge il fuoco della parola che è entrato in noi con l’ascolto della Parola. Aiuta a conservare il fuoco interiore di Dio. Sosta alcuni momenti nel silenzio d’ascolto per poter partecipare al potere creativo e ricreativo della Parola divina.
2. MEDITATIO

a) Chiave di lettura:

Il brano della liturgia di questa domenica è tratto dal c.10 di Giovanni, un discorso di Gesù ambientato durante la festa giudaica della dedicazione del Tempio di Gerusalemme che cadeva verso la fine di dicembre (durante la quale si commemorava la riconsacrazione del Tempio violato dai siro-ellenisti, ad opera di Giuda Maccabeo nel 164 a.C). Le parole di Gesù sul rapporto tra il Pastore (Cristo) e le pecore (la Chiesa) appartengono ad un vero e proprio dibattito fra Gesù e i giudei. Questi rivolgono a Gesù una domanda chiara e reclamano una risposta altrettanto precisa e pubblica: «Se tu sei il Cristo, dillo a noi apertamente» (10,24). Giovanni altre volte nel vangelo presenta i giudei che pretendono da Gesù un’affermazione chiara sulla sua identità (2,18; 5,16; 8,25). Per i sinottici una simile richiesta è situata durante il processo davanti al Sinedrio (Mt 26,63; Mc 14,61; Lc 22,67). La risposta di Gesù viene presentata in due tappe (vv. 25-31 e 32-39). Consideriamo brevemente il contesto della prima ove è inserito il nostro testo liturgico. I giudei non hanno compreso la parabola del pastore (Gv 10, 1-21) e ora domandano a Gesù una rivelazione più chiara della sua identità. Di per sé il motivo della loro incredulità non è da ricercarsi

Leggi tutto...
 
E-mail Stampa PDF

IVa Domenica di Pasqua - C

Il tempo di Pasqua ci aiuta a vivere i primi passi del nostro cammino da “risorti”: “se siete risorti con Cristo cercate le cose di lassù” dice l’ Apostolo (Col 3,1-4); “Fratelli, non sapete che un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta? Togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova, poiché siete àzzimi. E infatti Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato! Celebriamo dunque la festa non con il lievito vecchio, né con lievito di malizia e di perversità, ma con àzzimi di sincerità e di verità. (1 Cor. 5, 6-8); “ Se hanno perseguitato me perseguiteranno anche voi” ( Gv 15, 20). "Fate attenzione: guardatevi dal lievito dei farisei e dei sadducei!" (Mt 16, 6.12). Anche per i primi cristiani tutto ciò non è stato facile, né scontato, nonostante si dica che mettevano ogni cosa in comune ed avevano un cuore solo ed un‘ anima sola (At 4,32). Oggi la prima lettura ci parla dei successi apostolici di Paolo e Barnaba ad Antiochia di Pisidia, che però sono prontamente turbati dall’invidia dei Giudei che rifiutano la Parola di Dio e di conseguenza si auto-escludono dalla salvezza e suscitano una persecuzione contro la fede, non senza la collaborazione di donne pie di alto rango. Paolo e Barnaba non si lasciano intimorire ed annunciano il nucleo centrale del Vangelo: Gesù è risorto, la promessa si compie per tutte le genti.I discepoli erano pieni di gioia e di Spirito Santo.  Provano una grande gioia in mezzo alle avversità. Pare che per l'autore degli Atti degli Apostoli ci sia una stretta correlazione tra la gioia e lo Spirito Santo. La gioia è una caratteristica del Regno di Dio. Il regno di Dio non è questione di cibo o di bevanda ma è pace, gioia nello Spirito Santo (Rm 14, 17-19). La gioia cristiana, come la pace che è donata dal Cristo (Gv 14,27-31a) non è qualcosa che si possa ottenere artificiosamente, perché deriva dall’intima persuasione di compiere la volontà di Dio e di essere partecipi della morte, nelle mortificazioni, di Cristo, così come della sua

Leggi tutto...
 
E-mail Stampa PDF

Adorazione Eucaristica

 

SS. Sacramento

Tutti i Giovedì

Chiesa Santa Maria delle Grazie

ore 15.30
Santo Rosario
S.Messa
Adorazione
Celebrazione dei VESPRI
ore 18.00 Benedizione Eucaristica

Un momento privilegiato per riscoprire il valore della preghiera

e per vivere istanti di comunione davanti a Gesù Eucarestia

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 6

Utenti : 1
Contenuti : 161
Link web : 21
Tot. visite contenuti : 339978