Parrocchia di Terme Vigliatore

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Terme Vigliatore
E-mail Stampa PDF

Orario  delle SS. Messe

orarimesse


FESTIVI

ore 10.00 S. Maria delle Grazie

ore 11.30 S. Maria delle Grazie

ore 17.30 Chiesa dei Benedettini


ore 19.00 S. Maria delle Grazie

FERIALI

ore 17.30  Chiesa dei Benedettini


SABATO

ore 09.00 Cappella SS.Crocifisso (cimitero)


ore 17.30  Chiesa dei Benedettini


 
E-mail Stampa PDF

Lectio Divina 

Domenica 22 Gennaio 2017 - Tratto dal sito  dell'Ordine dei Carmelitani

 

L’inizio dell'annuncio della Buona Notizia  e la chiamata dei primi discepoli
Matteo 4,12-23

1. PREGHIERA INIZIALE

Nel buio di una notte senza stelle,
la notte del non senso,
tu, Verbo della vita,
come lampo nella tempesta della dimenticanza
sei entrato nei limiti del dubbio
a riparo dei confini della precarietà
per nascondere la luce.
Parole fatte di silenzio e di quotidianità
le tue parole umane, foriere dei segreti dell’Altissimo:
come ami lanciati nelle acque della morte
per ritrovare l’uomo, inabissato nelle sue ansiose follie,
e riaverlo, predato, per l’attraente fulgore del perdono.
A te, Oceano di Pace e ombra dell’eterna Gloria, io rendo grazie:
mare calmo alla mia riva che aspetta l’onda, che io ti cerchi!
E l’amicizia dei fratelli mi protegga
quando la sera scenderà sul mio desiderio di te. Amen.

2. LETTURA

a) Il testo:

12 Avendo intanto saputo che Giovanni era stato arrestato, Gesù si ritirò nella Galilea 13 e, lasciata Nazareth, venne ad abitare a Cafarnao, presso il mare, nel territorio di Zabulon e di Neftali, 14 perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: 15 Il paese di Zabulon e il paese di Neftali, sulla via del mare, al di là del Giordano, Galilea delle genti; 16 il popolo immerso nelle tenebre ha visto una grande luce; su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte una luce si è levata. 17 Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». 18 Mentre camminava lungo il mare di Galilea vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare, poiché erano pescatori. 19 E disse loro: «Seguitemi, vi farò pescatori di uomini». 20 Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono. 21 Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo di Zebedeo e Giovanni suo fratello, che nella barca insieme con Zebedeo, loro padre, riassettavano le reti; e li chiamò. 22 Ed essi subito, lasciata la barca e il padre, lo seguirono. 23 Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.

b) Momento di silenzio:

Lasciamo che la voce del Verbo risuoni in noi.

3. MEDITAZIONE

a) Domande per la riflessione:

- Gesù venne ad abitare presso il mare: il Figlio di Dio viene ad abitare presso l’uomo. Il mare, questo mondo così misterioso e sconfinato, immenso all’orizzonte quanto è immenso il cielo. L’uno riflesso nell’altro, confinanti, distinti, riflesso vicendevole di pacatezza e di pace. Gesù, terra di Dio, viene ad abitare presso il mare, si fa terra dell’uomo. E noi andremo ad abitare presso Dio come era il Verbo prima di venire a noi? Oppure ci basta la nostra fragile vita di carne?

Leggi tutto...
 
E-mail Stampa PDF

III Domenica del Tempo Ordinario

Iniziativa di Dio e risposta dell’uomo danno forma all’eterno dialogo che percorre la storia d’amore tra Dio e l’umanità, dalla creazione ad oggi. È questo un dialogo segnato anche dal rifiuto dell’uomo, a causa del peccato e, quindi, dalla conseguente necessità che venga ricucito lo strappo creatosi, che crea nell’uomo la sensazione di essere solo ed abbandonato in un vivere quotidiano senza senso e spesso buio. Il nostro peccato personale fa sì che ogni tanto questo sia anche lo stato d’animo, con il quale ci rechiamo alla S.Messa, o quello a causa del quale siamo tentati di smettere di cercare Dio.
Dio però fa sempre la Sua parte e non si stanca; l’annuncio della prima lettura è un messaggio di gioia che invade tutta la storia, «il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce, su coloro che abitavano in terra tenebrosa una luce rifulse». Anche nella notte più profonda, Dio non ci abbandona. Se scopriamo di essere lontani da Lui, tuttavia Lui «ci ama da sempre e mai ci abbandona», come ha ricordato recentemente Papa Francesco (13 gennaio 2014), e perché possiamo tornare a Lui, orientandoci lungo il cammino, accende le Sue luci, cioè i profeti e i santi credenti di ogni epoca, perché la Sua Luce, Cristo stesso, che brilla al fondo di ogni tenebra e di ogni paura («Non abbiate paura, perché Gesù è con voi! Non abbiate paura di perdervi», diceva infatti ai giovani di Roma, il 20 marzo 1997, il Beato Giovanni Paolo II).
Quella luce, dapprima lontana, si è fatta inizialmente molto vicina a noi, in Gesù ed ha attraversato la nostra storia, la nostra vita. Se proviamo a recuperare, almeno per qualche istante, il silenzio nelle nostre giornate - con che energia il Papa ne ha richiamato l’importanza (20 dicembre 2013)!! – potremo facilmente ricordare tutte i momenti della nostra vita in cui il Signore ci è venuto vicino, ci ha fatto avvertire forte la Sua presenza. Può essere accaduto in chiesa, pregando durante la S. Messa o ascoltando la Sua Parola, oppure attraverso l’esempio di un educatore o di un amico, o magari quello dei nostri genitori, o anche di fronte alla bellezza del creato…la fantasia di Dio non ha limiti, così come la Sua pazienza ed il Suo amore per noi. E quando Dio si fa sentire, chiama a seguirLo; non ci regala piacevoli sensazioni per

Leggi tutto...
 
E-mail Stampa PDF

Santa Teresa d’Avila

Santa Teresa d'Avila Nata nel 1515, fu donna di eccezionali talenti di mente e di cuore. Fuggita da casa, entrò a vent’anni nel Carmelo di Avila, in Spagna. Faticò prima di arrivare a quella che lei chiama la sua «conversione», a 39 anni. L’incontro con alcuni direttori spirituali la lanciò a grandi passi verso la perfezione. Nel Carmelo concepì e attuò la riforma che prese il suo nome. Unì alla più alta contemplazione un’intensa attività come riformatrice dell’Ordine carmelitano. Dopo il monastero di San Giuseppe in Avila, con l’autorizzazione del generale dell’Ordine si dedicò ad altre fondazioni ed estese la riforma anche al ramo maschile. Fedele alla Chiesa, nello spirito del Concilio di Trento, contribuì al rinnovamento dell’intera comunità ecclesiale. Morì a Alba de Tormes (Salamanca) nel 1582. Beatificata nel 1614, venne canonizzata nel 1622. Paolo VI, nel 1970, la proclamò Dottore della Chiesa

Santa Teresa d’Avila e il Castello Interiore Nel Libro Teresa descrive il percorso verso la preghiera, percorso fatto di fatiche ma anche segnato dalla gioia e dalla consolazione ,la strada del cammino per entrare al centro di noi stessi. L’anima comincia il suo percorso e passa attraverso “le sette dimore” o le sette stanze.
Nel Castello interiore Teresa delinea il celebre itinerario dell’anima nelle sue sette dimore interiori, alla ricerca dell’unione perfetta con Dio, che abita nel profondo di noi stessi. Grado per grado, spinta dall’amore e dal desiderio di verità e libertà, la coscienza si purifica, trova consolazione, giunge alla pace e alla gioia perfetta.

Scarica il testo "Il Castello Interiore" Scarica le schede  Scheda 1 - Scheda 2 - Scheda 3.

.

 
E-mail Stampa PDF

Adorazione Eucaristica

 

SS. Sacramento

Tutti i Giovedì

Chiesa Santa Maria delle Grazie

ore 16.00 - 19.00

Adorazione Eucaristica

Un momento privilegiato per riscoprire il valore della preghiera

e per vivere istanti di comunione davanti a Gesù Eucarestia

S.Messa

Lectio Divina
 

Risultati Lotteria Festa Patronale 2016

E-mail Stampa PDF

Biglietto Lotteria 2016

 

1° premio  estratto n° 5475

2° premio estratto n° 5557

3° premio estratto n° 0915

4° premio estratto n° 3848

Scarica il Verbale dell'Estrazione

 
E-mail Stampa PDF

Via Crucis

Via Crucis

ore 16.00 Nei quartieri verso la Chiesa S.Maria delle Grazie

dove all'arrivo verra celebrata la Santa Messa

 

ore 16.00 Via Crucis Chiesa S.Maria delle Grazie

 

 

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 6

Utenti : 1
Contenuti : 149
Link web : 21
Tot. visite contenuti : 269781